Riconoscimento Cittadinanza Italiana

per discendenza

linea materna - ius sanguinis

AVVOCATO IMMIGRAZIONE ROMA 

Per il caso in cui l'avo della linea materna si sia sposata prima del 1 gennaio 1948 e quindi quando vigeva la legge n. 555 del 1912, non si può procedere con l'accertamento amministrativo dello status di cittadino italiano ai sensi della legge n. 91 del 1992, ma si deve procedere esclusivamente attraverso atto di citazione contro il Ministero dell'Interno avanti il Tribunale Civile di Roma.

La possibilità di ottenere la cittadinanza italiana attraverso il Tribunale, è stata confermata dalla sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 4446 del 2009.

La documentazione è la medesima richiesta per l'istanza in via amministrativa con l'aggiunta di una procura speciale del ricorrente all'Avvocato per poter iniziare il processo.

TEMPI

Dopo la notifica dell'atto di citazione, se i documenti sono regolari e non sussistono richieste di chiarimento da parte del Tribunale, il tempo necessario alla conclusione del processo è mediamente di 12 mesi (pur avvertendo che alcuni Giudici preferiscono utilizzare almeno due udienze con conseguente allungamento parziale dei tempi di circa 6 mesi).

Successivamente la sentenza si deve notificare al Ministero che avrà 30 giorni per impugnare (normalmente il Ministero non propone appello e nemmeno si costituisce in giudizio).

Con la sentenza definitiva (dopo i 30 giorni indicati) e la documentazione presentata per il processo, si potrà andare al Consolato per le procedure amministrative.

DOCUMENTAZIONE

  1. Certificato del Comune di nascita in Italia dell'avo;

  2. Certificato di mancata naturalizzazione di Stato estero;

  3. Certificato di matrimonio e di nascita del discendente;

  4. Certificato di nascita e matrimonio di tutta la linea della discendenza;

  5. Certificato di non rinuncia alla cittadinanza italiana dei discendenti;

  6. Procura speciale Avvocato.

AVVOCATO IMMIGRAZIONE ROMA
RICONOSCIMENTO CITTADINANZA ITALIANA PER DISCENDENZA 
IUS SANGUINIS
Cittadinanza Italiana per discendenza